Finalmente…

Oggi posso dire con certezza che sia la prima vera giornata fredda milanese, il vero anticipo d’inverno. Una di quelle mattine in cui ti svegli e non ti ritrovi in un bagno di sudore dovuto ai caloriferi a palla, nonostante tu dorma solo con un misero plaid e un pigiamino di cotone… anzi, faceva quasi freddo e non sarebbe dispiaciuto rimanere ancora a dormire… Quando finalmente tiri su la coperta, e ancora con gli occhi chiusi parti alla ricerca della felpa da infilare per andare in cucina a preparare il caffè…e una volta pronto, stare li con la tazzina calda a godersi il calduccio… Quando ti infili sotto la doccia, e senti l’acqua calda entrarti pian piano nelle ossa, e non vorresti uscire più tanto è piacevole (ah già, ma per me questo è uguale anche d’estate…mi sa che non conta)… Quando ti affacci e vedi il sole (e urli al miracolo! ), e allora ti dici “Ma si, vada per la maglia di cotone a maniche lunghe e il giacchino di cotone, tanto il cappottino di lana è abbastanza pesante”, e mentre prepari la borsa del pranzo e vedi la sciarpa pensi che è meglio lasciarla li, tanto è solo un impiccio, che fra poco comincerai a sudare… E uscire, e sentire invece l’aria frizzante, pensare che magari quella sciarpa… E sentire le mani che man mano diventano più fredde, e desiderare che il tuo cappottino di lana abbia una cerniera sul davanti in modo da barricartici dentro… Ed entrare sul bus e trovare quasi piacevole il calore asfissiante, rendersi conto che non si suda più, e che anzi, quella corrente all’uscita della metro è proprio fastidiosa… e arrivare in ufficio, e avere il tempo di sistemarsi con calma, senza cercare di togliersi al più presto il cappotto incagliato nella cinghia della borsa e aprire la finestra che si muore… E’ arrivato l’inverno.

Mi state dicendo che devo fare il cambio di stagione?

 

8 risposte a “Finalmente…

  1. Quando finalmente, anche chi è vicino a te, apprezza la flatulenza confortante di cui ti sei dovuto vergognare per tanti mesi. Quel calduccio intimo, odoroso che ti fa sentire a casa.

  2. Ariaaaaaaaaaaa…..di casa miaaaaaaaaaaa…

    Quando entri nel bagno e ti accorgi che è l’unico locale non riscaldato dell’ufficio in cui si creano correnti fredde naturali e ti dici…ma chi me lo fa fare di pisciare…

  3. E quando ripensi a tutte le volte in cui hai guardato i maglioni di lana nell’armadio e ti sei detta “ma che voglio morire!?!?” e a quanto ti farebbe piacere ora invece esserci aggomitolata dentro, assieme a quel paio di calzettoni lunghi, mentre quella corrente fredda si insinua sulla tibia…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...